Dichiarazione in solidarietà dei ricercatori Roland Marchal e Fariba Adelkhah

0 Comment

schermata-2019-10-22-alle-18-30-15Dichiarazione in solidarietà dei ricercatori Roland Marchal e Fariba Adelkhah

Abbiamo appreso con rammarico la notizia della detenzione in Iran di Roland Marchal, sociologo francese presso il Centre d’études et de recherches internationales (CERI-SciencesPo), specialista del Corno d’Africa. L’arresto, avvenuto in concomitanza con quello di Fariba Adelkhah, antropologa franco-iraniana, risalirebbe al giugno scorso, ma per mesi è stato mantenuto il riserbo su richiesta delle autorità. L’episodio non costituisce purtroppo un caso isolato di violazione della libertà personale e della libertà accademica e di ricerca. SeSaMO (Società per gli studi sul Medio Oriente in Italia) e ASAI (Associazione per gli studi africani in Italia) esprimono solidarietà nei confronti dei colleghi, “prigionieri scientifici”, e sostengono la richiesta del Fonds d’analyse des sociétés politiques (FASOPO), di cui entrambi i ricercatori fanno parte, di sospendere immediatamente tutte le forme di cooperazione con l’Iran da parte delle università e istituzioni scientifiche europee, esclusa l’accoglienza di studenti iraniani.
Direttivo dell’ASAI
Direttivo della SeSaMO

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close